Menu
RSS
CORSO DI VETERINARY LIFE SUPPORT. ATTESTATO E TESSERA BREVETTO FINALE.

CORSO DI VETERINARY LIFE SUPPORT. ATTESTATO E TESSERA BREVET…

  Grazie all’impegno del Responsabile territoriale ANPA...

SIENA: BENEDIZIONE DELL'AMBULANZA VETERINARIA DI ANPANA

SIENA: BENEDIZIONE DELL'AMBULANZA VETERINARIA DI ANPANA

A Colle Val D'Elsa in provincia di Siena per la ricorrenza d...

[ANPANA PARMA ONLUS] : INVITO A PARTECIPARE ALLA GIORNATE DELLE DIVISE

[ANPANA PARMA ONLUS] : INVITO A PARTECIPARE ALLA GIORNATE DE…

Una giornata di incontro e di confronto tra le varie...

[ANPANA PISA] INTERVENTO DELLE GEZ DI PISA ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO EDUCATIVO SUL DELFINO ARNO.

[ANPANA PISA] INTERVENTO DELLE GEZ DI PISA ALLA PRESENTAZION…

Il QN La Nazione ha presentato il libro educativo ...

[ANPANA GENOVA ONLUS] : EMERGENZA POLPETTE AVVELENATE PER CANI E PESCA ABUSIVA ECCO COME INTERVENIRE

[ANPANA GENOVA ONLUS] : EMERGENZA POLPETTE AVVELENATE PER CA…

Triste bilancio 2017 per la Liguria, il problema dei...

"LA TERRA TREMA... IO NO!" IL TEMA PER L'8^ EDIZIONE DI "PROTEZIONE CIVILE O CIVICA 2018"

"LA TERRA TREMA... IO NO!" IL TEMA PER L'8^ EDIZIO…

Nell'ambito della manifestazione di "PROTEZIONE CIVILE O CIV...

MAGGIO VIRTUOSO IN SARDEGNA: ANAGRAFE CANINA GRATUITA. ISCRIZIONI IL 16 PRESSO LO SPORTELLO COMUNALE ANPANA DI PORTO TORRES

MAGGIO VIRTUOSO IN SARDEGNA: ANAGRAFE CANINA GRATUITA. ISCRI…

Il mese di maggio in Sardegna è dedicato alla iscrizione gra...

ALZABANDIERA E TAGLIO DEL NASTRO PER L'INIZIO DEL FESTIVAL ITALIANO DEL VOLONTARIATO

ALZABANDIERA E TAGLIO DEL NASTRO PER L'INIZIO DEL FESTIVAL I…

Presenti numerosi volontari e le massime autoritá civili, po...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX
1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera
1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "

 

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser :http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

A+ A A-

[ANPANA PISA ONLUS] LIBERATO IL PAPERO OSVALDO : ERA IN UNA CASA A PISANOVA Featured

[ANPANA PISA ONLUS] LIBERATO IL PAPERO OSVALDO : ERA IN UNA CASA A PISANOVA

Pisa, la donna che lo ha “rapito” sarà denunciata: «Era abbandonato, aveva fame». Le guardie ecozoofile lo riportano sull’argine: «Ora troviamogli una compagna» di Pietro Barghigiani

 

Pisa, le guardie ecozoofile raccontano la "liberazione" di Osvaldo I volontari delle guardie ecozoofile raccontano come hanno liberato il papero-mascotte. Decisiva una segnalazione arrivata al nostro giornale

PISA. Un “rapimento” a lieto fine. Con la liberazione dell’ostaggio che per 32 ore è stato costretto a vivere in un appartamento condominiale a Pisanova. Un soggiorno in cattività con i pensieri gastronomici a fare da spettro in un epilogo già allestito in cucina. Osvaldo, il papero che da due anni è la mascotte del quartiere a ridosso del Ponte dell’Impero, è tornato sull’argine dove sabato mattina era stato preso da una donna.

Una giovane romena veloce nel catturare il pennuto e infilarselo nella borsa per poi salire in auto con i suoi due figli e sparire. Quando le è stato chiesto perché lo aveva portato via ha risposto, ridendo: «Era abbandonato, nessuno gli dava da mangiare». Una conclusione tutta sua a cui era giunta in pochi secondi, il tempo di fermarsi e metterlo nella borsa.

Una segnalazione mirata arrivata al Tirreno nel pomeriggio di domenica 3 e girata alle guardie ecozoofile dell’ANPANA ha permesso nel giro di mezz’ora di recuperare il papero e riportarlo a casa. Un happy end niente affatto scontato per l’animale che, appena ha rimesso le zampe sul terreno a ridosso dell’Arno, si è subito fiondato in acqua. Una sottrazione, quella di Osvaldo, che aveva rattristato i residenti della zona, dai nonni ai nipotini. Tutti si erano sentiti privati di uno di famiglia che, nei momenti in cui la fame lo faceva uscire dal suo soggiorno acquatico, andava a picchiettare con il becco sotto le finestre. Lo faceva per reclamare il pasto che nessuno gli ha mai negato. E che da ieri tornerà a essere servito. Un compagno di scena accanto al delfino che dal dicembre scorso e fino a primavera è stato l’attrazione dell’Arno al Ponte dell’Impero. Un ruolo da coprotagonista del libro “Il delfino Arno” della scrittrice Francesca Petrucci. Un personaggio a suo modo capace di stimolare l’affetto di una piccola comunità.

Se il papero è tornato nella “sua” famiglia lo si deve alla sensibilità di un giovane che ha captato movimenti e presenze del “rapito”. Una e-mail arrivata in redazione alle 13,51 dà il via alle ricerca. Con un appello finale: «Fate presto, prima che sia troppo tardi».

Un Sos che i volontari dell’ANPANA non sottovalutano. Quando la squadra composta dal dirigente regionale Michele Mennucci e dall’allieva guardia ecozoofila, Michela Natucci suona al campanello del condominio a Pisanova in cui era stato segnalato Osvaldo risponde una giovane romena. Prima scende da sola. «Siamo venuti per riprendere il papero» è la presentazione delle guardie. E lei, inconsapevole di quello che aveva fatto: «Il papero? Ma era abbandonato, l’ho preso per dargli da mangiare. Stava bene da me». Quando le spiegano che aveva commesso un reato - sarà denunciata per furto - torna nell’appartamento e dopo qualche minuto scende con il pennuto in braccio. Osvaldo viene preso in consegna dalle guardie e riportato subito sull’argine del Ponte dell’Impero. Qualche secondo per ricordarsi del suo ambiente e poi si dirige verso il fiume. Libero e solitario. «Per questa volta è andata bene - spiega Mennucci -. Ma ora dovrà essere monitorato. E, soprattutto, dovremo pensare a trovargli una compagnia». Non una guardia del corpo visto il precedente, ma una compagna per non lasciarlo più solo.

Per vedere i video cliccate il link riportato sotto

Fonte :   http://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2017/09/04/news/liberato-il-papero-osvaldo-era-in-una-casa-a-pisanova-1.15808187

 

Last modified onVenerdì, 08 Settembre 2017 11:09
back to top