Menu
RSS
[ANPANA ONLUS] ASSEMBLEA NAZIONALE SOCI - RIMINI 27 - 28 MAGGIO 2017

[ANPANA ONLUS] ASSEMBLEA NAZIONALE SOCI - RIMINI 27 - 28 MAG…

Nei giorni 27 e 28 maggio 2017 in un clima di rinnov...

CORSO DI VETERINARY LIFE SUPPORT. ATTESTATO E TESSERA BREVETTO FINALE.

CORSO DI VETERINARY LIFE SUPPORT. ATTESTATO E TESSERA BREVET…

  Grazie all’impegno del Responsabile territoriale ANPA...

SINERGIA TRA GUARDIE ECOZOOFILE ANPANA E CARABINIERI FORESTALI PER SALVARE DUE CANI DA MALTRATTAMENTO.

SINERGIA TRA GUARDIE ECOZOOFILE ANPANA E CARABINIERI FORESTA…

Le Guardie Ecozoofile di ANPANA ONLUS hanno assistito i Cara...

LA LIBERAZIONE DI MISS ESPINOSA

LA LIBERAZIONE DI MISS ESPINOSA

Miss Espinosa era arrivata più di un anno fa al CENTRO R...

[ANPANA RIMINI ONLUS] “LE SPACCIAGATTI” CRESCONO ! DAL 2015 AD OGGI : INTERVENTI, STERILIZZAZIONI E MONITORAGGIO DELLE COLONIE FELINE

[ANPANA RIMINI ONLUS] “LE SPACCIAGATTI” CRESCONO ! DAL 2015 …

Sono un gruppo di volontarie della Sezione di Rimini...

NUCLEO CINOFILO ANPANA PRESENTE AL TRENTESIMO ANNIVERSARIO DI PROTEZIONE CIVILE DELL' A.N.A.

NUCLEO CINOFILO ANPANA PRESENTE AL TRENTESIMO ANNIVERSARIO D…

Nucleo Cinofilo ANPANA ONLUS presente al trentesimo Annivers...

L’Avvocato Mario CEVOLOTTO - ALTO RAPPRESENTANTE DI ANPANA ONLUS PRESSO ISTITUZIONI PUBBLICHE E PRIVATE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI

L’Avvocato Mario CEVOLOTTO - ALTO RAPPRESENTANTE DI ANPANA O…

    Il sottoscritto Consigliere Nazionale Mario CECCARELLI...

ANPANA GROSSETO: UN ANNO D'AMORE TRABOCCANTE.

ANPANA GROSSETO: UN ANNO D'AMORE TRABOCCANTE.

Un solo anno di vita per la nuova sezione ANPANA ONLUS nel t...

UN LUOGO IN CUI L’ANIMO SI RIEMPIE DI MERAVIGLIA: L'EDEN DEI CONIGLI di ANPANA ONLUS

UN LUOGO IN CUI L’ANIMO SI RIEMPIE DI MERAVIGLIA: L'EDEN DEI…

Esiste un luogo magico come le favole alle porte di Fa...

4 NAZIONI ( ITALIA, U.S.A., SVIZZERA e FRANCIA ) per il progetto HUMAN BLOOD DETENCTION DOG.

4 NAZIONI ( ITALIA, U.S.A., SVIZZERA e FRANCIA ) per il prog…

Quattro nazioni ( Italia, U.S.A. Svizzera e Francia ) per il...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX
1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera
1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "

 

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser :http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

A+ A A-
Super User

Super User

VIETATO CONDURRE IL CANE AL GUINZAGLIO IN BICICLETTA

Art.182 comma 3 del codice stradale: VIETATO condurre il cane al guinzaglio in bicicletta!!

Sempre più frequentemente capita di vedere persone che fanno correre accanto alla bicicletta il cane. Ed ecco che si vedono cani a volte quasi tirati, forzati a correre.. a volte il cane è allenato ed è una razza più incline alla corsa e traino (cani nordici tipo husky ecc) e riesce a stare al passo anche perché il proprietario non va ad un'eccessiva velocità. A volte addirittura anche cani che non dovrebbero nemmeno sforzarsi troppo come il carlino, il bulldog...cani con il muso schiacciato che hanno difficoltà respiratorie solo camminando
Molto spesso chi lo fa, sceglie questa opzione per pigrizia. Pedalare, è meno faticoso e noioso che passeggiare...è più cool !!! C'è chi lo fa per stancarlo= meno tempo di passeggiata ed ad alta velocità! C'è chi lo fa perché trova che sia una buona attività da fare insieme al proprio amico a 4 zampe...ma in realtà non è cosi!!!
Per prima cosa è vietato dal Codice della strada dall' articolo 182, comma 3 il quale recita: Ai ciclisti è vietato condurre animali o farsi trainare da altro veicolo. I trasgressori saranno puniti da sanzione amministrativa
Il divieto del codice della strada è un divieto dettato dalla sicurezza. Il cane potrebbe spaventarsi per rumori improvvisi e, cambiando istintivamente direzione, potrebbe farvi rovinare per terra!
A chi sta a cuore il benessere del proprio cane, è bene sapere che questa pratica, legge a parte, va contro la sua natura e da tutt'altro che beneficio!
Vediamo insieme perché:
Per prima cosa perché non è naturale per il cane correre con andatura continua. Infatti stare al passo della bicicletta lo sottopone ad un'andatura non naturale.
L'asfalto, per i polpastrelli del povero forzato corridore, diventa una vero e proprio nastro abrasivo che può provocargli lacerazioni
Un cane potrebbe avere problemi cardiaci dal prolungato e coatto sforzo.
Va assolutamente contro la sua natura che invece lo spinge a camminare, perlustrare, annusare!!!
Ma soprattutto come pensate di poter osservare se il vostro cane sta bene, dovendo anche pedalare e guardare la strada?
La passeggiata deve essere un momento di condivisione in cui il vostro cane, con voi, può esprimere la sua natura non una tragica corsa!
Proviamo a pensare se noi fossimo legati e costretti a correre...potremmo slogarci una caviglia e dovremmo per forza correre...potremmo avere un impellente bisogno di fare i bisogni o altro e dovremmo forzatamente correre...Forza ragazzi, legge a parte, ragioniamo!!!
Il 90% delle forze dell'ordine non conosce questo articolo, diamo il nostro contributo segnalandolo ai Comuni e ai vigili delle nostre città/paesi

LE RONDINI E I LORO NIDI SONO PROTETTI DALLA LEGGE

Le rondini, i loro nidi, le uova e i nidiacei sono protetti dalla legge n. 157/92 e dall’articolo 635 del codice penale, che ne vieta l’uccisione e la distruzione.

Se vedete qualcuno che distrugge i nidi o provoca qualsiasi forma di disturbo alla specie, segnalate l’evento al Corpo Forestale dello Stato.

 
Le sanzioni vanno da 25 a 500 euro, in più è obbligatorio realizzare nifdi artificiali in sostituzione Vietato

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2017/03/20/vietato-distruggere-nidi-rondine-ordinanza-valida-due-specie-uccelli/
Copyright © gonews.it
Vietato distruggere, rimuovere o danneggiare i nidi di rondine (Hirundo rustica), balestruccio (Delichon urbicum) e rondone (Apus apus) in quanto specie protette su tutto il territorio nazionale, purtroppo, in via di rarefazione. Si tratta di specie insettivore che contribuiscono alla riduzione di insetti molesti, come zanzare, mosche e altri. Alcuni studi scientifici citano la capacità di cattura di insetti fino alla quantità di circa 20mila al giorno per coppia nella stagione riproduttiva. Poiché esistono delle norme di legge per la protezione della fauna selvatica, è necessario salvaguardare e tutelare gli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche. La BirdLife International, associazione globale di organizzazioni che si occupano di conservazione dell’avifauna, ha inserito le rondini tra le specie considerate minacciate a livello continentale e dunque prioritarie per la conservazione (Species of European Conservation Concern, SPEC).

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2017/03/20/vietato-distruggere-nidi-rondine-ordinanza-valida-due-specie-uccelli/
Copyright © gonews.it
Vietato distruggere, rimuovere o danneggiare i nidi di rondine (Hirundo rustica), balestruccio (Delichon urbicum) e rondone (Apus apus) in quanto specie protette su tutto il territorio nazionale, purtroppo, in via di rarefazione. Si tratta di specie insettivore che contribuiscono alla riduzione di insetti molesti, come zanzare, mosche e altri. Alcuni studi scientifici citano la capacità di cattura di insetti fino alla quantità di circa 20mila al giorno per coppia nella stagione riproduttiva. Poiché esistono delle norme di legge per la protezione della fauna selvatica, è necessario salvaguardare e tutelare gli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche. La BirdLife International, associazione globale di organizzazioni che si occupano di conservazione dell’avifauna, ha inserito le rondini tra le specie considerate minacciate a livello continentale e dunque prioritarie per la conservazione (Species of European Conservation Concern, SPEC).
 
 
 
Dislocazione dei Comandi Regione Carabinieri Forestale sul territorio
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Piemonte
    Via Sebastiano Grandis, 14 - Torino - 011 5545711
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Lombardia
    Via Vitruvio, 43 - Milano - 02 6709476-7-8-9
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Veneto
    Via A. Fusinato, 42 - Padova - 049 8719977 - 049 8721071
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Liguria
    Via XX Settembre, 28/nero - Genova - 010 5535199 - 010 5957780 - 010 580429
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Emilia Romagna
    Via Silvani, 6 - Bologna - 051 5271
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Toscana
    Piazza Thomas Alva Edison, 2 - Firenze - 055 3397811
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Umbria
    Via Benedetto Bonfigli, 16 - Perugia - 075 5720309
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Marche
    Via C. Colombo, 106 - Ancona - 071 99497
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Lazio
    Via del Pescaccio, 96/98 - Roma - 06 51687438
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Abruzzo e Molise
    Via delle Fratte Snc - L'Aquila - 0862 42890-428917
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Campania
    Via A. Vespucci, 174 - Napoli - 081 5530728
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Puglia
    Lungomare Nazario Sauro, 45 - Bari - 080 5545411
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Basilicata
    Via Rio Freddo - Potenza - 0971 4709 72-76-78
  • Comando Regione Carabinieri Forestale Calabria
    Via dei Bianchi, 2 - Reggio Calabria - 0965 812555-6-7

 

SIGLATO ACCORDO DI AMICIZIA E COOPERAZIONE TRA ANPANA ONLUS E LINK-ITALIA (APS)

Lo scorso 17 aprile il Presidente Nazionale ANPANA Onlus, Cav. Mario Ceccarelli, e il Presidente LINK-ITALIA (APS), Francesca Sorcinelli, hanno siglato un accordo di Amicizia e Cooperazione tra le 2 Associazioni. Con questo accordo, infatti, nel pieno riconoscimento delle diverse storie associative, della totale autonomia organizzativa e delle specifiche finalità dello Statuto di ciascuna organizzazione;
- Considerate le comuni finalità generali di salvaguardia dei diritti animali e umani fondamentali in un contesto di azione volontaria mirante al miglioramento della comunità ed al benessere dei singoli, unite ad una visione di cooperazione ed amicizia internazionali;
- Condividendo il rilievo accordato alla tutela degli animali, dei minori, delle donne e delle categorie deboli in genere che hanno subito violenze, nonché la positiva valenza delle attività di formazione e prevenzione;
LINK-ITALIA (APS)
e
ANPANA Onlus -Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente
hanno concordato di cooperare, ogni qual volta sia possibile e vi sia una reciproca disponibilità,
collaborando con amicizia per il migliore perseguimento delle finalità generali sopra ricordate.

CONFERMATA L'ADESIONE PER ANPANA AL PROGETTO "IL SEME DELLA VIOLENZA" INSIEME AD ALTRE 41 ASSOCIAZIONI

Sulle nuove locandine dei corsi di CRIMINOLOGIA.ORG è stato adesso inserito anche il logo di ANPANA Onlus

in quanto Associazione di tutela animali che ha aderito al progetto "Alla radice della violenza di specie"

Le Associazioni e gli Enti che aderiscono al progetto “alla radice della violenza di specie” e che collaborano per la sua diffusione e sviluppo con il Centro Studi per la Legalità, la Sicurezza e la Giustizia sono le seguenti:

  1. Accademia Tiberina già Pontificia
  2. Animal Aid Italia
  3. Animal LAW
  4. Animalisti 2.0
  5. Animalisti Italiani onlus
  6. ANPANA onlus
  7. Associazione Apaca
  8. Associazione di volontariato “il randagino” Serramanna
  9. Associazione Controllo del Vicinato
  10. Associazione Gaia Animali & Ambiente Onlus
  11. Associazione Nazionale Antimafia Alfredo Agosta
  12. Associazione Nazionale Polizia Locale d’Italia (ANVU)
  13. Associazione Vegani Italiani
  14. Associazione Tutela Ambiente e Animali – Protezione Civile – Lecce
  15. Avvocato Animali.it
  16. Banco Italiano Zoologico Onlus
  17. Centro Soccorso Animali
  18. Confederazione Associazioni Animaliste Sicilia
  19. Coordinamento Provinciale Protezione Animali Foggia
  20. Dog Angels Movimento Cittadini a quattro zampe – GROC
  21. Effetto Palla onlus
  22. Ente Nazionale Protezione Animali
  23. Fare Ambiente – Movimento Ecologista Europeo
  24. Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità
  25. Gli Amici di Duffy
  26. Gli Invisibili Sardegna
  27. Guardie Ecozoofile
  28. Il Fazzoletto di Perle
  29. Irriducibili Liberazione Animali
  30. L’altra zampa
  31. LEAL Lega Antivivisezionista
  32. Lega Italiana dei Diritti degli Animali
  33. Lega Nazionale per la Difesa del Cane
  34. Link-Italia (APS)
  35. Movimento Etico Tutela Animali e Ambiente
  36. Noi Parco Solidale – Bari
  37. Organizzazione Internazionale Protezione Animali – Italia
  38. Osservatorio Permanente per le malattie a trasmissione vettoriale
  39. Save a Dog Life onlus
  40. VeganOK
  41. Associazione Mondo Animali
  42. BePositive Factory

ANPANA PARTECIPA ALL'INCONTRO CON LE AMMINISTRAZIONI PISANE PER IL NUOVO REGOLAMENTO DI TUTELA DEGLI ANIMALI.

Si è svolto a Pisa sabato scorso l'incontro tra le associazioni protezionistiche e le amministrazioni  comunali per un confronto in tema di tutela di animali.
Le proposte sono state analizzate nel dettaglio all'incontro ma come spiega Giovanni CAMPANI (in foto con giacca verde) Operatore di Protezione Civile di ANPANA ONLUS, non si tratta solo di norme ma di divulgazione: "A volte nei nostri interventi vediamo situazioni difficili e quando le facciamo notare ci rispondono 'eh non lo sapevo'. Ecco quindi che un impegno del Comune nel prevedere un regolamento completo aiuta a conoscere le regole: non come capestro, ma come strumento di servizio, per imparare ad occuparsi con più cura dell'animale. La civile convivenza passa anche da questo".“

 

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL QUOTIDIANO PISATODAY

Subscribe to this RSS feed