Menu
RSS
IL MARE DENTRO DI NOI

IL MARE DENTRO DI NOI

La grande letteratura si è da sempre occupata del “mare ...

[ANPANA TORINO ONLUS] PREVENZIONE ANTINCENDIO NELLE VALLI TORINESI

[ANPANA TORINO ONLUS] PREVENZIONE ANTINCENDIO NELLE VALLI TO…

Durante il mese di Agosto, gli operatori di ANPANA T...

LE ADOZIONI CON AMORE GRAZIE AGLI ANGIOLETTI DI ANPANA ONLUS

LE ADOZIONI CON AMORE GRAZIE AGLI ANGIOLETTI DI ANPANA ONLUS

... per fortuna esistono gli ANGIOLETTI di ANPANA ONLUS che ...

L’Avvocato Mario CEVOLOTTO - ALTO RAPPRESENTANTE DI ANPANA ONLUS PRESSO ISTITUZIONI PUBBLICHE E PRIVATE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI

L’Avvocato Mario CEVOLOTTO - ALTO RAPPRESENTANTE DI ANPANA O…

    Il sottoscritto Consigliere Nazionale Mario CECCARELLI...

LA GABBIANELLA CHE INTERROMPE LA VISIONE DEL DERBY

LA GABBIANELLA CHE INTERROMPE LA VISIONE DEL DERBY

Domenica 26 novembre 2017 i nostri operatori di Livorno non ...

IL PRESIDENTE NAZIONALE DI ANPANA ONLUS, IL CAV. MARIO CECCARELLI, IN VISITA NELLE SEZIONI DEL RAVENNATE

IL PRESIDENTE NAZIONALE DI ANPANA ONLUS, IL CAV. MARIO CECCA…

In occasione della benedizione degli animali presso Milano M...

Il C.R.A.S. CENTRO RECUPERI ANPANA SELVATICI: un fiore all'occhiello di ANPANA ONLUS

Il C.R.A.S. CENTRO RECUPERI ANPANA SELVATICI: un fiore all'o…

Il C.R.A.S. CENTRO RECUPERI ANPANA SELVATICI dal 2015 vien...

[ANPANA PISA] INTERVENTO DELLE GEZ DI PISA ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO EDUCATIVO SUL DELFINO ARNO.

[ANPANA PISA] INTERVENTO DELLE GEZ DI PISA ALLA PRESENTAZION…

Il QN La Nazione ha presentato il libro educativo ...

SENZA SOSTA LE ADOZIONI CON AMORE GRAZIE AI NOSTRI ANGIOLETTI

SENZA SOSTA LE ADOZIONI CON AMORE GRAZIE AI NOSTRI ANGIOLETT…

Quattro mici e una cagnolina hanno superato la fase del prea...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX
1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera
1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "

 

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser :http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

A+ A A-

AL CRAS DI ANPANA ONLUS 1200 SELVATICI SALVATI CON AMORE

I GRANDI RISULTATI DI ANPANA ONLUS:

solo su Rimini nel 2017 il CENTRO RECUPERO ANPANA SELVATICI ha aiutato 1200 animali selvatici, ma anche domestici maltrattati o vittime dell’incuria dei proprietari.

Inizia la primavera ed è facile in questo periodo imbattersi in cuccioli di animali selvatici apparentemente abbandonati, caduti dal nido, o in difficoltà. Cosa fare in questi casi? L’ANPANA, L’associazione che gestisce il Centro di recupero animali selvatici di Rimini, raccomanda di non tentare di aiutare l’animale prendendo iniziative autonome, ma di chiamare il centro recupero che saprà consigliare al meglio il da farsi. E’ infatti illegale detenere animali selvatici e, spesso, un tentativo di aiuto inesperto può essere dannoso. Se ad esempio si incontrano cuccioli di caprioli o leprotti soli, è possibile che stiano aspettando la mamma che è andata in cerca di cibo, non vanno dunque prelevati per non allontanarli dalla madre. Attenzione a non toccarli: l’odore umano impregna il pelo, la madre non li riconosce più e abbandona i cuccioli al loro destino. Lo stesso vale per alcuni tipi di uccellini caduti dal nido come ad esempio i merli: se hanno già un buon piumaggio, se non sono feriti o troppo piccoli, è sufficiente metterli al sicuro in mezzo a un cespuglio e da lì chiameranno la madre. In caso invece di animali feriti o in pericolo interviene prontamente il centro di recupero. L’A.N.P.A.N.A. è una organizzazione no profit presente a Rimini dal 2010 che si occupa di tutela ambientale e di protezione degli animali, selvatici e non. Attualmente i volontari del Centro di recupero selvatici (CRAS) stano realizzando e ristrutturando, interamente con risorse proprie e grazie a piccole donazioni, le strutture del Centro per aumentarne la ricettività nei periodi di emergenza stagionale.
Al CRAS  confluiscono selvatici di ogni tipo: uccelli migratori, piccoli mammiferi, e tutta l’avifauna locale.
Gli ospiti dopo i controlli veterinari,  vengono  curati e riabilitati, finchè non sono in grado di tornare in libertà. Durante i giorni del Buraan, sono stati numerosi gli uccelli che hanno trovato qui rifugio dalla bufera e dal gelo e hanno potuto attendere al caldo e al sicuro la fine delle perturbazioni.
Un salvataggio di cui i volontari riminesi vanno particolarmente fieri è quello di una femmina di istrice, trovata gravemente ferita sulla provinciale di Montescudo nel febbraio dell’anno scorso. Oltre alle ferite dovute a un investimento da parte di un’auto, soffriva di una gravissima infezione alle orecchie che le aveva causato forti danni neurologici, al punto che l’animale girava continuamente in tondo e non era in grado di camminare correttamente. Dopo un anno di cure intensive, e diversi cicli di antibiotici e antiinfiammatori, i volontari si sono accorti che l’istrice aveva cominciato a scavare sotto il recinto per cercare una via di fuga. Passati gli ultimi giorni di osservazione, nei giorni scorsi finalmente Miss Espinoza (come è stata battezzata dai volontari) è stata liberata e dopo le prime esitazioni è uscita dalla gabbia camminando dritta e sicura in cerca di un compagno col quale mettere su famiglia.

(Fonte altarimini.it)

GUARDA IL VIDEO DELLA LIBERAZIONE DELL'ISTRICE FEMMINA

Read more...

SINERGIA TRA GUARDIE ECOZOOFILE ANPANA E CARABINIERI FORESTALI PER SALVARE DUE CANI DA MALTRATTAMENTO.

Le Guardie Ecozoofile di ANPANA ONLUS hanno assistito i Carabinieri Forestali nel pesarese per la confisca di due cani che avevamo sequestrato noi di Anpana grazie all'operatività coordinata dal Dirigente delle Guardie della Regione Marche Fabrizio Marchetti.
Come stabilito dal Gip, abbiamo intestato uno dei due cani all'Associazione. Si tratta di un bellissimo Siberian Husky di 16 mesi circa, ovviamente ora cerca una nuova famiglia che sappia dargli l'AMORE che merita

Read more...

LE ASSOCIAZIONI ANPANA, LAV, ENPA, ANIMALISTI ITALIANI INCLUSE NELL'OSSERVATORIO AFFARI ANIMALI DI LUCCA

Nel mese di marzo, la giunta comunale della città di Lucca ha approvato la nuova composizione dell'Osservatorio affari Animali, del quale faranno parte un medico veterinario dell'azienda Asl Toscana Nord Ovest, il dirigente del settore ambiente del Comune, il comandante della polizia municipale, due consiglieri comunali di maggioranza e due di opposizione e un rappresentante delle seguenti associazioni: ANPANA,, Riscatto animale, Animalisti italiani, Lav, Enpa, associazione C.A.NI, associazione Salvemini.
Fra sedici associazioni candidate, l'Ufficio Ambiente ne ha individuate 7 sulla base della loro rappresentatività, del loro impegno nell'ambito educativo al rispetto degli animali e della loro attività nell'ambito delle adozioni degli animali sul territorio.
 
Read more...

INTERVENTO DEL NUCLEO SALVAMENTO ANIMALI ANPANA PER LA LIBERAZIONE DI UNA NUTRIA

 


Su segnalazione della Polizia Municipale di Pisa, alle ore 13.30 del 5 Marzo 2018, i Volontari A.N.P.A.N.A. Pisa, catturavano una nutria (meglio noto anche come castorino, Myocastor coypus) che si era nascosta all'interno dell'entrata di un condominio in Via Lavagna a circa 300 metri dal fiume Arno, nel pieno centro della città. La cattura non è stata affatto semplice, vista l'aggressività del mammifero roditore. Tale reazione infatti si manifesta quando l'animale si sente in pericolo oppure in stato di stress o ancora di paura, come in questo caso. Appena iniziate le operazioni per la cattura, la nutria ha morso l'attrezzo usato per spingerla dentro la gabbia. Il rischio era che aggredisse i Volontari A.N.P.A.N.A. intervenuti, anche se esperti in cattura di varie specie animali, poichè appartenenti al Nucleo NSA di ANPANA ONLUS (Nucleo Salvamento Animali). Dopo circa 20 minuti, con tutte le cautele del caso, gli Operatori sono riusciti a far entrare il grosso roditore nella gabbia e dopo aver verificato lo stato di salute dell'animale, come da video, hanno proceduto alla sua liberazione nel fiume Arno. Spesso quando il fiume è in piena, questi "topoloni" cercano rifugio in zone asciutte con il rischio di fare una brutta fine.

 

Ricordiamo infatti a tutti i cittadini che le nutrie sono roditori di grandi dimensioni, con una lunghezza tra i 43 e i 64 cm circa e una coda che può essere lunga tra i 25 e i 42 cm. Il peso dell'animale può variare tra i 5 e i 10 kg e talvolta può raggiungere i 17 kg.

 

Nel caso di ritrovamento di questi animali, si raccomanda di non toccarli o cercare di catturarli poichè spaventati dall'uomo potrebbero essere aggressivi. E' bene in questi casi avvisare prontamente la Polizia Municipale o il Comune di Pisa - Direzione Ambiente, che procederà ad allertare il personale specializzato A.N.P.A.N.A. Pisa del Nucleo Salvamento Animali (NSA), oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.na.it, o ancora telefonare al cellulare per le emergenze: 347768772

 

GUARDA IL VIDEO DELLA LIBERAZIONE DELLA NUTRIA DIRETTAMENTE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Read more...

RIMINI: CHIAMIAMO SEMPRE UN C.R.A.S. PER AIUTARE I PIPPISTRELLI

In questi giorni sono stati portati diversi pipistrelli al CENTRO RECUPERO ANIMALI SELVATICI ANPANA di RIMINI.
Il nostro C.R.A.S. ci ha fornito le ISTRUZIONI per GESTIRE questi utilissimi animaletti.
 
- Talvolta si risvegliano naturalmente dal letargo per spostarsi, bere o cercare qualcosa da mangiare se sono debilitati
quindi può accadere di vederne uno in volo furi stagione.
 
- E' molto importante non disturbare i pipistrelli in ibernazione, perché ogni risveglio comporta un grosso dispendio energetico.
È stato misurato, in una specie, che per un solo risveglio il pipistrello consuma una quantità di grasso che gli basterebbe per 68 giorni di letargo.
 
- Se si trova un pipistrello in letargo in posizione troppo esposta (per esempio attaccato a un muro esterno)
bisogna contattare subito un Centro Recupero Selvatici per chiedere consigli.
 
- Se il pipistrello è in terra, metterlo delicatamente in una scatola da scarpe ben chiusa foderata con scottex da tenere in luogo fresco e tranquillo,
anche se sembra morto. È meglio non scaldarlo, non stimolarlo in nessun modo fino a che non si sono ricevute istruzioni.
 
In sostanza nessun fai da te, se incontriamo un pippistrello in difficoltà contattiamo un C.R.A.S. per aiutarlo.
Read more...

LIVORNO, NELL'EMERGENZA FREDDO ANPANA C'è!

A Livorno col gelo dei giorni scorsi ANPANA C'è stata a liberare le strade dalla neve.
Dalle 00:00 alle 08:30: nottata alla Quercianella sopralluogo controllo viabilità con spargimento di sale di fronte ai negozi.
I nostri operatori di PROTEZIONE CIVILE hanno spalato ghiaccio sotto le logge in via Grande (lato mare non si stava in piedi) e davanti alla farmacia comunale.
Inoltre si sono consegnati sacchi di sale SVS ai cimiteri dei Lupi.....nell'emergenza ANPANA C'E' anche per i bipedi
Read more...

LA POSIZIONE DI ANPANA ONLUS DOPO LE STRAGI DI SCIACCA E DI LICATA: SI IMPONE UNA NUOVA CULTURA.

"Contro le stragi di cani ci vuole un cambio di cultura. A partire dalle scuole"

Il presidente di Anpana Onlus, Mario Ceccarelli, interviene dopo i tragici fatti di Sciacca e ora anche di Licata.

 

Roma, 26 febbraio 2018 - Tutti i volontari di ANPANA ONLUS che hanno partecipato ieri ai cortei in varie città di Italia si augurano che la luce delle mille candele delle fiaccolate accenda l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza delle sterilizzazioni.
ll caso della strage dei cani di Sciacca non è che la punta dell'iceberg di un fenomeno ben più diffuso e radicato nel nostro Paese. Un fenomeno molto complesso di cui il comune denominatore é l'ignoranza e la mancanza di rispetto di creature che non sono oggetti ma hanno invece una propria psicologia e sensibilità. Così riporta una nota ANPANA.

ANPANA onlus ha svolto negli anni un ruolo importantissimo specialmente attraverso le proprie Guardie Ecozoofile che hanno agito in termini di prevenzione e repressione dei reati contro gli animali e l'ambiente e hanno denunciato all'autorità giudiziaria migliaia di casi, riscontrati sul territorio di violazioni dei diritti degli animali.

Da 33 anni Anpana Onlus è presente con sezioni in quasi tutta Italia. L’anno scorso i volontari, nel progetto denominato "Gli angioletti di Anpana onlus” sono riusciti a fare adottare centinaia fra cani e gatti fornendo loro una casa e spesso sottraendoli ad una fine terribile.

 "Noi non siamo operativamente presenti in Sicilia - precisa il Presidente nazionale della onlus Mario Ceccarelli - ma affrontiamo situazioni simili, in particolare modo in Calabria e in Puglia, regioni in cui il fenomeno del randagismo è ancora dilagante: ciò ci permette di avere il polso di una situazione che è decisamente inaccettabile e che richiede un cambiamento culturale radicale che deve attuarsi iniziando dalla scuola".

"Pensiamo che anche la Chiesa debba condannare questo scempio ricordando che è un grave peccato morale infliggere inutili sofferenze ad anime innocenti o ucciderle in modo così crudele", sottolinea Ceccarelli. "Ci vuole un cambiamento culturale radicale che sconfigga la rassegnazione o peggio ancora l'indifferenza. Una nuova cultura basata sul rispetto di ogni creatura vivente e perché no? Una cultura di amore per tutti gli esseri viventi, animali compresi”.

 

 

CLICCA PER LEGGERE L'ARTICOLO DIRETTAMENTE DAL QUOTIDIANO

Read more...
Subscribe to this RSS feed