Menu
RSS
PRESENTAZIONE DEL LIBRO ALLA RADICE DELLA VIOLENZA DI SPECIE

PRESENTAZIONE DEL LIBRO ALLA RADICE DELLA VIOLENZA DI SPECIE

Interessantissima presentazione del volume del Dott. Marco S...

MISTERIOSE MORTI SOTTO L'ALBERO NEL RAVENNATE

MISTERIOSE MORTI SOTTO L'ALBERO NEL RAVENNATE

Accadeva in dicembre che, su segnalazione di una cittadina, ...

NASCE IL CANALE YOUTUBE DI ANPANA ONLUS.

NASCE IL CANALE YOUTUBE DI ANPANA ONLUS.

AIUTACI A CRESCERE E REGALACI IL TUO "MI PIACE" ISCRIVENDOTI...

MAGGIO VIRTUOSO IN SARDEGNA: ANAGRAFE CANINA GRATUITA. ISCRIZIONI IL 16 PRESSO LO SPORTELLO COMUNALE ANPANA DI PORTO TORRES

MAGGIO VIRTUOSO IN SARDEGNA: ANAGRAFE CANINA GRATUITA. ISCRI…

Il mese di maggio in Sardegna è dedicato alla iscrizione gra...

GIORNATA DI PULIZIA DELLE COSTE LABRONICHE: ANPANA C'è!

GIORNATA DI PULIZIA DELLE COSTE LABRONICHE: ANPANA C'è!

Il 12 si è svolta a Livorno la Giornata di pulizia delle cos...

CANI E PRIMAVERA: ATTENZIONE ALLA PROCESSIONARIA!

CANI E PRIMAVERA: ATTENZIONE ALLA PROCESSIONARIA!

"Dal mese di marzo fino a maggio è necessario porre massim...

4 NAZIONI ( ITALIA, U.S.A., SVIZZERA e FRANCIA ) per il progetto HUMAN BLOOD DETENCTION DOG.

4 NAZIONI ( ITALIA, U.S.A., SVIZZERA e FRANCIA ) per il prog…

Quattro nazioni ( Italia, U.S.A. Svizzera e Francia ) per il...

EDUCARE I PIU' PICCOLI AL RISPETTO DELL'AMBIENTE

EDUCARE I PIU' PICCOLI AL RISPETTO DELL'AMBIENTE

I nostri volontari di Siena impegnati in un percorso educati...

ANPANA COLLABORA ALLE BUONE PRATICHE PER L'AMBIENTE CON IL COMUNE DI LIVORNO.

ANPANA COLLABORA ALLE BUONE PRATICHE PER L'AMBIENTE CON IL C…

Il 5 ottobre si è svolto in Piazza Saragat a Livorno una riu...

L'AGNELLINO CHE TROVO' LA SALVEZZA LA NOTTE DI NATALE GRAZIE A UNA VOLONTARIA DI ANPANA NOVARA

L'AGNELLINO CHE TROVO' LA SALVEZZA LA NOTTE DI NATALE GRAZIE…

A DARNE LA LIETA NOTIZIA IL VICE PRESIDENTE NAZIONALE EMANUE...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX
1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera
1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "

 

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser :http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

A+ A A-

LA POSIZIONE DI ANPANA ONLUS DOPO LE STRAGI DI SCIACCA E DI LICATA: SI IMPONE UNA NUOVA CULTURA.

"Contro le stragi di cani ci vuole un cambio di cultura. A partire dalle scuole"

Il presidente di Anpana Onlus, Mario Ceccarelli, interviene dopo i tragici fatti di Sciacca e ora anche di Licata.

 

Roma, 26 febbraio 2018 - Tutti i volontari di ANPANA ONLUS che hanno partecipato ieri ai cortei in varie città di Italia si augurano che la luce delle mille candele delle fiaccolate accenda l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza delle sterilizzazioni.
ll caso della strage dei cani di Sciacca non è che la punta dell'iceberg di un fenomeno ben più diffuso e radicato nel nostro Paese. Un fenomeno molto complesso di cui il comune denominatore é l'ignoranza e la mancanza di rispetto di creature che non sono oggetti ma hanno invece una propria psicologia e sensibilità. Così riporta una nota ANPANA.

ANPANA onlus ha svolto negli anni un ruolo importantissimo specialmente attraverso le proprie Guardie Ecozoofile che hanno agito in termini di prevenzione e repressione dei reati contro gli animali e l'ambiente e hanno denunciato all'autorità giudiziaria migliaia di casi, riscontrati sul territorio di violazioni dei diritti degli animali.

Da 33 anni Anpana Onlus è presente con sezioni in quasi tutta Italia. L’anno scorso i volontari, nel progetto denominato "Gli angioletti di Anpana onlus” sono riusciti a fare adottare centinaia fra cani e gatti fornendo loro una casa e spesso sottraendoli ad una fine terribile.

 "Noi non siamo operativamente presenti in Sicilia - precisa il Presidente nazionale della onlus Mario Ceccarelli - ma affrontiamo situazioni simili, in particolare modo in Calabria e in Puglia, regioni in cui il fenomeno del randagismo è ancora dilagante: ciò ci permette di avere il polso di una situazione che è decisamente inaccettabile e che richiede un cambiamento culturale radicale che deve attuarsi iniziando dalla scuola".

"Pensiamo che anche la Chiesa debba condannare questo scempio ricordando che è un grave peccato morale infliggere inutili sofferenze ad anime innocenti o ucciderle in modo così crudele", sottolinea Ceccarelli. "Ci vuole un cambiamento culturale radicale che sconfigga la rassegnazione o peggio ancora l'indifferenza. Una nuova cultura basata sul rispetto di ogni creatura vivente e perché no? Una cultura di amore per tutti gli esseri viventi, animali compresi”.

 

 

CLICCA PER LEGGERE L'ARTICOLO DIRETTAMENTE DAL QUOTIDIANO

Read more...

ANCHE LE LORO ZAMPE SI GELANO! ANIMALI PADRONALI PURTROPPO DETENUTI ALL'APERTO. I SUGGERIMENTI DI ANPANA ONLUS

 

 

Il Dirigente Regionale Marche Fabrizio Marchetti informa coloro i quali detengono gli animali all'aperto che con l'arrivo del gelo è necessario attuare misure di protezione idonee a garantirne la sopravvivenza.

 

 

      GATTI E CANI ANZIANI - FEMMINE IN GRAVIDANZA - CUCCIOLI -MALATI - FERITI E CANI A PELO RASO:

       SI SUGGERISCE DI OSPTARLI IN CASA O IN STRUTTURE INTERNE PIU' CALDE. 

 COME PROTEGGERE CANI E GATTI CHE VIVONO ALL’APERTO

 

                            1) LE CUCCE ESTERNE PER CANI E GATTI :

 

A)    DEVONO ESSERE IN LEGNO O MATERIALE TERMOISOLANTE CON L’APERTURA ESPOSTA NON A FAVORE DEL VENTO POSSIBILMENTE PROTETTA DA UN TELO IN PLASTICA SEMIRIGIDO-

B)    DEVONO AVERE IL TETTO SPIOVENTE, ESSERE POSTE PIÙ AL RIPARO POSSIBILE DAL VENTO E DALLE INTEMPERIE, SOTTO UNA COPERTURA CHE LE PROTEGGA DA PIOGGIA E NEVE, IN MODO TALE CHE L’INTERNO RIMANGA BEN ASCIUTTO.

C)    DEVONO ESSERE RIALZATE DA TERRA ALMENTO DI 7/8 CM AL FINE DI IMPEDIRE IL CONTATTO DELLA BASE CON IL SUOLO UMIDO O BAGNATO-

D)    IL GIACIGLIO ALL’INTERNO DELLA CUCCIA DEVE ESSERE COSTITUITO DA ALMENO 15 CM DI PAGLIA E ASSICURATEVI CHE LA STESSA RIMANGA SEMPRE BEN ASCIUTTA.

 

 

2)    ASSICURATEVI CHE LA CATENA USATA PER LEGARE I CANI ALL’ESTERNO (ANCHE SE VIETATO) SIA SEMPRE MOBILE E CHE NON SI IMPIGLI IN ALCUN MODO TANTO DA NON PERMETTERE AI CANI DI RAGGIUNGERE LA CUCCIA.

 

 

3)    ASSICURATEVI CHE VI SIA SEMPRE ACQUA A DISPOSIZIONE DEI CANI E DEI GATTI E CHE NON SIA CONGELATA.

 

 

4)    FORNIRE AI CANI E GATTI CHE VIVONO ALL’APERTO DEL CIBO RICCO DI GRASSI E PROTEINE, QUESTO CONSENTE AGLI ANIMALI DI NON PERDERE PESO E UTILIZZARE LE RISERVE CORPOREE PER MANTENERSI CALDI.

 

 

5)    MONITORARE COSTANTEMENTE LO STATO DEGLI ANIMALI.

 

 

6)    NON DETENERE CANI IN LUOGHI ADIACENTI CORSI D’ACQUA.

 

 

7)    NON DIMENTICATE MAI CHE SONO ESSERI VIVENTI: HANNO FAME, SETE E FREDDO.

 

IL DIRIGENTE REGIONALE MARCHE

G.E.Z.  - ANPANA

FABRIZIO MARCHETTI

 

 

 

 

 

Read more...

IL 25 FEBBRAIO FIACCOLATA PER LA STRAGE DI 40 RANDAGI A SCIACCA

 

In provincia di Agrigento, a Sciacca, sono stati avvelenati circa quaranta cani randagi. Più precisamente, il gravissimo episodio, è avvenuto in “contrada Muciare” nei pressi della spiaggia della cittadina. Sembra che l’avvelenamento sia stato effettuato con delle polpette avvelenate e i poveri animali sono rimasti per alcuni giorni sul ciglio della strada per poi essere, al fine di accertare la tipologia di veleno usato, affidati al regionale “istituto zooprofilattico” mentre le Forze dell’Ordine sono alla ricerca dell’avvelenatore.

E’ necessario porre l’attenzione anche al fenomeno del randagismo.  In realtà gli enti locali beneficiano di finanziamenti per la sterilizzazione dei randagi che possono così continuare a vivere senza che si generi un “allarme randagismo” che poi drammaticamente “qualcuno risolve" in questa maniera barbara e crudele.

Il fatto ha suscitato clamore sia negli agrigentini che nel resto della Sicilia. Ma adesso, la vicenda ha oltrepassato lo stretto, sollevando la protesta di animalisti e associazioni da tutta Italia a cui ANPANA ONUS si associa.

Secondo la normativa vigente il sindaco non solo è responsabile per i randagi e gli altri animali vaganti sul suo territorio - responsabilità che naturalmente comprende la tutela della loro incolumità - ma in caso di ritrovamento di esche avvelenate deve attivare la procedura prevista dalla normativa, che prevede, appunto, la bonifica dell'area interessata da attivarsi nel minor tempo possibile onde evitare che i rimanenti cani randagi possano fare la stessa fine.

Il 25 Febbraio è stata organizzata una fiaccolata dalla Confederazione Associazioni Animaliste Regione Sicilia, che si terrà a Sciacca (Agrigento) e alla quale parteciperanno cittadini provenienti da tutta Italia.

Facciamo che la luce di mille candele accenda l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza delle sterilizzazioni.

Read more...

ANPANA GROSSETO: UN ANNO D'AMORE TRABOCCANTE.

Un solo anno di vita per la nuova sezione ANPANA ONLUS nel territorio di GROSSETO sotto la guida di SIMONETTA PRATESI ma grandi numeri mossi tutti da amore.

Con queste parole la Presidente provinciale Pratesi commenta il tributo ricevuto da ANPANA NAZIONALE per l'encomiabile lavoro svolto in favore degli animali:

"Questo magnifico risultato e' stato possibile grazie alle mie infaticabili colleghe Sara Benocci, Filomena Iaquinto, Renata Vannucci e Debora Della Rosa. Senza di loro la nostra sezione non avrebbe fatto tutte queste adozioni"

A noi non resta che aggiungere: GRAZIE DI CUORE SPLENDIDI ANGIOLETTI DI ANPANA ONLUS!

Read more...

IL PRESIDENTE NAZIONALE DI ANPANA ONLUS, IL CAV. MARIO CECCARELLI, IN VISITA NELLE SEZIONI DEL RAVENNATE

In occasione della benedizione degli animali presso Milano Marittima il Presidente nazionale Mario Ceccarelli unitamente al Consigliere nazionale Salvatore Caruso, il ViceComandante delle Guardie Ecozoofile di ANPANA ONLUS Paolo Simonato e l'Avv. Mario Cevolotto hanno incontrato i soci delle sezioni ANPANA del ravennate.

Il Presidente è stato omaggiato dei "sali di Cervia" come segno di buon auspicio per la nostra associazione.

 

Read more...

UNA ZAMPA IN MENO MA PIU' POSSIBILITA' DI UNA VITA FELICE GRAZIE ALL'INTERVENTO DI ANPANA ONLUS

E' stata dimessa e ripresa dalla clinica pisana una cagnolona che i volontari di ANPANA SIENA avevano portato via da un canile lager.

La povera bestiolina era stata portata in clinica in conseguenza a un grosso trauma alla zampa posteriore.

Purtroppo si è dovuto amputarle l'arto e adesso la cagnetta è tripode ma con ottime speranze di una vita felice.

Read more...
Subscribe to this RSS feed